Tag : manutenzione-caldaia

post image

Caldaia: i consigli per sceglierla e usarla

Quando arriva il periodo più freddo dell’anno, bisogna trovare il modo per proteggere noi stessi e la nostra casa dai cambiamenti climatici. Una caldaia può sicuramente aiutarci, proprio grazie alla sua capacità di riscaldare ogni ambiente.

Quando si tratta di un primo acquisto o di una sostituzione, dobbiamo però considerare molti dettagli e scegliere un prodotto in grado di garantire prestazioni eccellenti e un elevato comfort, senza lasciare in secondo piano l’abbattimento di costi e consumi. Ma quali fattori dobbiamo valutare al momento dell’acquisto? E, in seguito, come dovremo utilizzare e gestire un apparecchio di questo genere, al fine di promuoverne la longevità e l’efficienza? Iniziamo dal principio.

Come possiamo scegliere al meglio una caldaia?

Sicuramente, non sono pochi gli elementi da tenere d’occhio quando si decide di acquistare una caldaia. Tuttavia, ce ne sono alcuni che non possono proprio essere tralasciati. Prima di tutto, sarà necessario considerare l’abitazione o l’immobile in cui andrà installata. Verificate la struttura, le dimensioni e la posizione nella quale è situato l’edificio, oltre al punto in cui intendete installare il dispositivo. Inoltre, considerate la composizione e lo stile di vita del gruppo di persone che dovranno usufruire della caldaia.

Ad esempio, un nucleo familiare formato da cinque persone ha chiaramente delle esigenze ben diverse rispetto a una coppia. Pertanto, bisognerà considerare la capacità e/o le funzionalità dell’apparecchio, in particolare per quanto riguarda la produzione di acqua calda sanitaria. Analizzando ogni caratteristica ed esigenza, si potrà fare la scelta migliore e trovare un prodotto che non farà sprecare energia inutile, né tantomeno spendere cifre eccessive.

Al giorno d’oggi, esistono caldaie moderne, funzionali e adatte a qualunque tipologia di installazione e contesto. Tra l’altro, alcune sono state studiate per garantire contemporaneamente un notevole risparmio ed elevate performance. Sul nostro store troverete numerosi modelli di caldaie e anche quelle a condensazione. Se avete uno scaldabagno funzionale e necessitate solamente del riscaldamento, potrete affidarvi a un apparecchio leggermente diverso e un po’ meno potente rispetto alle caldaie tradizionali.

In ogni caso, però, prima di effettuare l’installazione, sarà doveroso verificare le necessità dell’apparecchio da un punto di vista dell’alimentazione. Potrete poi inoltre stabilire se appenderla a una parete o ancorarla al pavimento, in base alle vostre esigenze in termini di spazio e comodità, e optare per il prodotto più adatto.

Il mercato offre tante soluzioni: caldaie murali, per uso interno o esterno, per installazione a terra, a camera aperta, con microaccumulo e funzione preriscaldo, solo riscaldamento, etc.

Come utilizzare al meglio una caldaia e come gestirne la manutenzione in modo corretto?

Una volta acquistato il prodotto ideale, sarà necessario “trattarlo” come si deve. Per mantenere la vostra caldaia sempre al massimo dell’efficienza, dovrete sottoporla ad una manutenzione periodica. Dovrete lavorarci almeno una volta all’anno, garantendole la piena sostenibilità ambientale in tutte le condizioni.

Fate in modo che il dispositivo produca sempre tutta la quantità di calore necessaria, senza però sprecare energia. Inoltre, vi suggeriamo di effettuare con una certa frequenza la prova di combustione, grazie alla quale potete verificare l’efficacia del sistema di scarico fumi ed evitare che questi ultimi tornino a circolare all’interno dei vostri ambienti. Affidarsi a un professionista sarà di certo la scelta più giusta!

post image

Salute – Animali e famiglie: come proteggersi dagli sbalzi termici in casa

Roma, 19 ott (Prima Pagina News)

L’inverno è alle porte e una casa calda e accogliente è ciò che di più bello si possa desiderare al nostro rientro dopo una giornata grigia, fredda e magari piovosa. Ad apprezzarla sono soprattutto i nostri amici a quattrozampe Cani e gatti, infatti, prediligono sdraiarsi accanto ai caloriferi e in particolar modo i felini spesso ci si stendono perfino sopra.

 

Una abitudine che non è certo l’ideale, poichè causa di sbalzi di temperatura che possono comportare problemi alla salute ed alterare la termoregolazione. Gli esperti di Climanet, azienda leader nel settore da 23 anni, suggeriscono una serie di “istruzioni per l’uso” per far vivere al meglio, a tutti gli abitanti della casa, la soluzione più idonea in vista dell’arrivo del freddo.

 

Soluzione Per gestire la temperatura della propria caldaia in maniera automatica è importante prevedere l’installazione di un cronotermostato intelligente con possibilità di gestione tramite wi fi.

 

L’ideale sarebbe farla oscillare tra i 18° e i 20°, per evitare, come dicevamo, sbalzi eccessivi che comportano anche un notevole dispendio di energia e calore con aggravio di costi che possono lievitare del 6-7%.

 

In ogni caso una corretta manutenzione della propria caldaia prima di ogni riavvio stagionale è una pratica fondamentale e in caso non si disponga di un modello conforme agli attuali termini di legge è fondamentale mettersi in regola e sostituire i vecchi generatori con caldaie a condensazione al fine di avere risparmi energetici fin ben il 30%.

 

L’efficienza e la funzionalità di una caldaia dipendono poi anche dalla sua gestione e da una pulizia scrupolosa dei componenti. I controlli sono obbligatori e mirano ad individuare eventuali anomalie da correggere prima della partenza invernale.

 

(PPN) 19 ott 2017  18:08