Tag : calore

post image

In inverno, puntiamo sulle pompe di calore!

Quando si tratta di apportare migliorie alle abitazioni o ai propri edifici aziendali e commerciali, si vanno a ricercare i migliori prodotti, che permettano contemporaneamente un notevole risparmio, che siano pratici all’uso e che garantiscano un ridotto impatto ambientale. Nel caso della regolazione della temperatura indoor, in particolare per il riscaldamento nei mesi invernali, consigliamo le pompe di calore.

Cosa sono esattamente le pompe di calore?

Inizialmente, le pompe di calore vennero pensate e studiate per l’uso a livello industriale. Solo successivamente, sono state rielaborate persino per un uso domestico. Esse sono in grado di “sottrarre” il calore dalle fonti esterne, per ricondurlo all’interno di un immobile, riscaldandolo e generando acqua calda.

L’unica energia utilizzata per garantire il funzionamento di questi apparecchi è quella elettrica, necessaria per azionare il sistema. Le fonti fossili non sono necessarie, in quanto vengono impiegate le fonti geotermiche del calore.

Esistono 4 tipologie ben distinte di pompe di calore, che si differenziano per una diversa installazione e sistema di riscaldamento:

  • Aria-aria,
  • Aria-Acqua,
  • Acqua-Acqua,
  • Terra-Acqua.

Quest’ultima è ritenuta essere la più efficace, ma anche quella con l’installazione più onerosa.

A chi sono consigliate le pompe di calore e quali sono i vantaggi che offrono

Le pompe di calore fanno al caso vostro se avete la necessità di riscaldare ambienti piccoli o medio/grandi, ininterrottamente e/o per molte ore durante il giorno.

Il principale vantaggio offerto da questi apparecchi si concretizza nel fatto che un unico sistema sia in grado di generare il calore per i mesi invernali, rinfrescare gli ambienti in occasione delle afose giornate estive e riscaldare l’acqua per il bagno e la cucina di casa vostra. Rispetto a un condizionatore inverter, che garantisce due delle tre funzioni appena elencate, ad esempio, le pompe di calore riscaldano meglio e consumano meno.

Non bisogna sottovalutare inoltre l’aspetto ecologico: con questi dispositivi, non dovrete utilizzare alcun tipo di combustibile fossile – come il metano e il gasolio – e il vostro impianto non emetterà anidride carbonica.

Un ulteriore vantaggio è potenzialmente rappresentato dalla nuova tariffa energetica D1 a consumo fisso, che comporta un interessante risparmio sui costi dell’energia elettrica. Se la vostra casa fosse già dotata dei pannelli solari per la produzione di energia, potreste persino ottenere ulteriori benefici dall’impiego delle pompe di calore.

Pompe di calore: risparmio e qualità

Scegliendo questa soluzione, sia per il riscaldamento che per la produzione di acqua calda, potrete contare su uno strumento estremamente silenzioso. Tuttavia, non bisogna dimenticare che, per ottenere i migliori risultati, è sempre necessario puntare sui migliori prodotti.

Proprio per questi motivi, noi di Climanet ci impegniamo a scegliere le pompe di calore più qualitative, ma anche tanti altri apparecchi che potranno aiutarvi a riscaldare la vostra casa e, contemporaneamente, a risparmiare. Detto questo, non esitate a contattarci: per qualunque dubbio potremo aiutarvi a scegliere la soluzione migliore per voi, e per la vostra casa.

post image

Il condizionatore durante l’inverno

A cosa serve un condizionatore durante l’inverno? Questa è una domanda che si pongono in molti, ma oggi
andremo a sfatare il mito che ci racconta che i condizionatori si possono utilizzare esclusivamente in estate!

Partiamo dalla verità…

Molte persone pensano che l’uso del condizionatore sia strettamente legato all’insorgere della stagione estiva. Il condizionatore, invece, può essere molto utile anche quando il clima è più rigido e in special modo quando si vuole ottimizzare il paradigma minor consumo-massima prestazione.

Esso, infatti, tramite la funzione di pompa di calore, rappresenta un’ottima alternativa al riscaldamento a gas e alle stufe elettriche: quando si presenta la necessità di riscaldare un ambiente circoscritto, l’uso del condizionatore è spesso preferibile alle scelte più comuni.

Come funziona il riscaldamento tramite condizionatore?

Dopo la nostra premessa, andiamo a scoprire perché in alcuni casi è preferibile usare il condizionatore al posto delle fonti di calore più tradizionali.

I condizionatori di oggi sono dotati della moderna tecnologia inverter. Grazie a quest’ultima, la modulazione del riscaldamento è continua, diversamente dai vecchi modelli per cui la modalità d’uso prevista era discontinua, di ripartenza e disattivazione del compressore.

Grazie all’inverter, il consumo medio di un condizionatore è drasticamente diminuito, con un valore di potenza d’uscita del circuito che va dai 300 ai 600 W circa, e con un conseguente aumento di vita media del prodotto. Allo stesso tempo, l’uso del condizionatore è diventato persino notevolmente più silenzioso.

L’unica avvertenza è ora legata alla minuziosa manutenzione dei nuovi dispositivi: non dimenticate che ogni apparecchio elettrico ed elettronico va sempre ben manutenuto, in particolare quando si parla di dispositivi che migliorano la qualità della nostra vita in casa. Quindi, ricordate di pulire periodicamente i filtri, evitando l’uso di sostanze che possano danneggiare l’eventuale circuiteria scoperta.

Vantaggi e svantaggi dell’uso del condizionatore in inverno

Quando è preferibile usare i condizionatori? E quando è invece necessario evitarne l’utilizzo? Nonostante l’uso del condizionatore possa sostituire le classiche unità di riscaldamento, non è sempre consigliabile farlo.

Nel pieno dell’inverno e soprattutto nelle zone dove le temperature si abbassano di molto, non è consigliabile utilizzare il condizionatore a pompa di calore come fonte principale per il riscaldamento casalingo. Infatti, creandosi uno sbalzo di temperatura molto alto tra interno ed esterno, si potrebbe formare del ghiaccio, che potrebbe minarne la funzionalità e l’efficienza.

Non dovete però pensare che un dispositivo installato in tali zone rimarrebbe allora inutilizzabile per intere stagioni! Grazie alla sua versatilità, potrete far uso di un condizionatore in alcuni periodi dell’anno anche solo per la sua abilità di deumidificare gli ambienti. L’attività di ridurre la percentuale di umidità nell’aria potrebbe essere già sufficiente per alcuni climi più miti o d’aiuto nelle interminabili settimane di pioggia autunnale.

Sul nostro store troverete numerosi prodotti adatti alle vostre esigenze… dai condizionatori alle pompe di calore, dalle stufe alle caldaie. Insomma, certamente potrete usare i condizionatori in inverno, ma avrete anche l’imbarazzo della scelta e di sicuro non resterete al gelo!

post image

Caldaia: i consigli per sceglierla e usarla

Quando arriva il periodo più freddo dell’anno, bisogna trovare il modo per proteggere noi stessi e la nostra casa dai cambiamenti climatici. Una caldaia può sicuramente aiutarci, proprio grazie alla sua capacità di riscaldare ogni ambiente.

Quando si tratta di un primo acquisto o di una sostituzione, dobbiamo però considerare molti dettagli e scegliere un prodotto in grado di garantire prestazioni eccellenti e un elevato comfort, senza lasciare in secondo piano l’abbattimento di costi e consumi. Ma quali fattori dobbiamo valutare al momento dell’acquisto? E, in seguito, come dovremo utilizzare e gestire un apparecchio di questo genere, al fine di promuoverne la longevità e l’efficienza? Iniziamo dal principio.

Come possiamo scegliere al meglio una caldaia?

Sicuramente, non sono pochi gli elementi da tenere d’occhio quando si decide di acquistare una caldaia. Tuttavia, ce ne sono alcuni che non possono proprio essere tralasciati. Prima di tutto, sarà necessario considerare l’abitazione o l’immobile in cui andrà installata. Verificate la struttura, le dimensioni e la posizione nella quale è situato l’edificio, oltre al punto in cui intendete installare il dispositivo. Inoltre, considerate la composizione e lo stile di vita del gruppo di persone che dovranno usufruire della caldaia.

Ad esempio, un nucleo familiare formato da cinque persone ha chiaramente delle esigenze ben diverse rispetto a una coppia. Pertanto, bisognerà considerare la capacità e/o le funzionalità dell’apparecchio, in particolare per quanto riguarda la produzione di acqua calda sanitaria. Analizzando ogni caratteristica ed esigenza, si potrà fare la scelta migliore e trovare un prodotto che non farà sprecare energia inutile, né tantomeno spendere cifre eccessive.

Al giorno d’oggi, esistono caldaie moderne, funzionali e adatte a qualunque tipologia di installazione e contesto. Tra l’altro, alcune sono state studiate per garantire contemporaneamente un notevole risparmio ed elevate performance. Sul nostro store troverete numerosi modelli di caldaie e anche quelle a condensazione. Se avete uno scaldabagno funzionale e necessitate solamente del riscaldamento, potrete affidarvi a un apparecchio leggermente diverso e un po’ meno potente rispetto alle caldaie tradizionali.

In ogni caso, però, prima di effettuare l’installazione, sarà doveroso verificare le necessità dell’apparecchio da un punto di vista dell’alimentazione. Potrete poi inoltre stabilire se appenderla a una parete o ancorarla al pavimento, in base alle vostre esigenze in termini di spazio e comodità, e optare per il prodotto più adatto.

Il mercato offre tante soluzioni: caldaie murali, per uso interno o esterno, per installazione a terra, a camera aperta, con microaccumulo e funzione preriscaldo, solo riscaldamento, etc.

Come utilizzare al meglio una caldaia e come gestirne la manutenzione in modo corretto?

Una volta acquistato il prodotto ideale, sarà necessario “trattarlo” come si deve. Per mantenere la vostra caldaia sempre al massimo dell’efficienza, dovrete sottoporla ad una manutenzione periodica. Dovrete lavorarci almeno una volta all’anno, garantendole la piena sostenibilità ambientale in tutte le condizioni.

Fate in modo che il dispositivo produca sempre tutta la quantità di calore necessaria, senza però sprecare energia. Inoltre, vi suggeriamo di effettuare con una certa frequenza la prova di combustione, grazie alla quale potete verificare l’efficacia del sistema di scarico fumi ed evitare che questi ultimi tornino a circolare all’interno dei vostri ambienti. Affidarsi a un professionista sarà di certo la scelta più giusta!