riscaldamento

Riscaldamento: come evitare gli sprechi?

Riattivare il riscaldamento con i primi freddi è sempre un grande piacere, ma quando arriva la bolletta… sono sempre dolori! Non è così? Ad ogni modo, per poter risparmiare un po’ di euro e usufruire di più tempo del riscaldamento acceso, vi consigliamo di seguire questi piccoli rimedi efficaci ed efficienti.

La manutenzione della caldaia

È opportuno far effettuare una manutenzione completa della caldaia, almeno una volta all’anno. Questo non va assolutamente dimenticato, anche perché è ovvio che il suo corretto funzionamento vi permetterà di avere consumi più ridotti. Inoltre, vige una legge a riguardo: in caso, durante un controllo, dovesse venir fuori che non è stata fatta alcuna manutenzione, si può rischiare una multa dai 500 euro in su.

Quando farete controllare la caldaia, chiedete al tecnico di dare un’occhiata anche a tutti i termosifoni. Infatti, dopo essere stati spenti per tanto tempo, alcuni di essi potrebbero non accendersi. Il tecnico farà tutte le valutazioni necessarie per far sì che al momento dell’accensione, il sistema di riscaldamento funzioni perfettamente in tutta la sua interezza.

La temperatura giusta

Sempre per le caldaie, c’è un’altra normativa che riguarda la temperatura da impostare quando si accende il riscaldamento: si richiede di non superare i 20 gradi e vengono indicati 2 gradi di tolleranza per quanto riguarda abitazioni, uffici e scuole.

Tuttavia, dovreste considerare anche che solamente abbassando la temperatura di 2 o 3 gradi, la percezione del calore non cambierà molto, ma i consumi si ridurranno. Pertanto, con poco sforzo potrete evitare gli sprechi e risparmiare.

Finestre chiuse e niente ostacoli per i termosifoni

Per far sì che il calore rimanga concentrato in tutta la casa, è indispensabile chiudere tutte le finestre, ma anche usare i paraspifferi ove necessario. Così facendo, il calore eviterà di uscire e il freddo non penetrerà in casa.

Evitate inoltre di mettere la biancheria ad asciugare sui termosifoni: oltre a ridurre il calore e ad aumentare i consumi, non è affatto salutare. Infine, non posizionate nulla davanti ai termosifoni.

Pannelli riflettenti e valvole termostatiche

Per fare in modo che il calore sia sempre efficiente, potrete installare dei pannelli riflettenti tra parete e termosifone, e usare anche delle valvole termostatiche. I pannelli riflettenti sono molto efficienti in quanto evitano la dispersione del calore.

Le valvole termostatiche, invece, si applicano sulla manopola del termosifone. Il loro compito è quello di regolare il flusso dell’acqua calda che circola nei termosifoni, mantenendo sempre la stessa temperatura impostata inizialmente.

Se la casa in cui vivete è in un condominio, allora sappiate che sono obbligatorie. Il loro uso permette di ottimizzare i consumi riducendoli del 20 %.

È il momento di avvalervi di una nuova caldaia?

Se in casa avete una caldaia molto vecchia, vi consigliamo di sostituirla quanto prima. Infatti, oltre ad essere molto dispendiosa nei consumi, se non è più a norma di legge, potrebbe anche rivelarsi pericolosa per la vostra incolumità. Scegliendo una caldaia a condensazione e altre soluzioni similari e/o dedite ad aumentare l’efficienza energetica del vostro immobile, potrete usufruire dell’ecobonus e quindi di notevoli agevolazioni fiscali, che renderanno questa soluzione un vero e proprio investimento, accompagnato da consumi ridotti e da un notevole risparmio energetico. Sul nostro store troverete un’ampia scelta di prodotti. Chiaramente, per ogni dubbio, siamo a vostra disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *