stufa a pellet

6 consigli per riscaldare la casa con la stufa a pellet

Ricorrere alla stufa a pellet si presenta come una soluzione che offre innumerevoli vantaggi, che vanno dalla praticità d’utilizzo alla facilità di pulizia. Perciò, usarle è decisamente una buona idea. Tuttavia, è possibile attuare alcuni accorgimenti per ottenere ancor più benefici. Perciò, eccoci qui con 6 consigli “pronti all’uso”. Buona lettura!

Consiglio n.1: Non dimenticate la manutenzione ordinaria

Il sistema d’aspirazione della stufa a pellet dev’essere sempre mantenuto pulito per permettere il corretto incameramento d’aria. La manutenzione ordinaria, di competenza dell’utilizzatore, è quindi di fondamentale importanza.

Non preoccupatevi: si tratta di un’attività semplice, che include la pulizia del braciere e del cassetto della cenere. Queste operazioni andrebbero effettuate due volte alla settimana con un aspiratore. Ricordatevi di effettuarle quando tutte le parti della stufa saranno fredde!

Consiglio n.2: Anche la manutenzione straordinaria (annuale) è importante

Per quanto riguarda la pulizia generale dei condotti per i fumi della stufa, la pulizia del crogiolo e dei ventilatori, l’ispezione e la pulizia della resistenza, della centralina e dei cavi elettrici, non c’è spazio per le improvvisazioni o per il fai da te.

Quest’attività potrebbe essere inserita in un contratto di assistenza con il produttore. In ogni caso, si tratta di un’operazione che può essere effettuata solo da personale specializzato e autorizzato.

Consiglio n.3: Attenzione al posizionamento della stufa!

In fase di progettazione, sarà importante scegliere con attenzione l’ubicazione della stufa. Quest’ultima dovrebbe avere un posizionamento centrale rispetto all’intero ambiente da riscaldare: se posizionata nel posto giusto, essa può garantire una distribuzione uniforme del calore.

Tuttavia, il posizionamento della stufa a pellet dovrà comunque prevedere una certa distanza dai materiali infiammabili e la corretta vicinanza a una presa di corrente dotata di messa a terra.

Consiglio n.4: Anche se si tratta di pellet, sarà opportuno scegliere il combustibile giusto

Per funzionare al meglio, ogni stufa dev’essere alimentata con il combustibile per il quale è stata realizzata. Tra l’altro, è utile sapere che i cilindri del pellet devono avere un diametro uniforme per essere caricati e bruciati correttamente. Devono sempre apparire lucidi, compatti e lisci. Il pellet che permette una combustione funzionale, sicura e pulita è quello con un tasso d’umidità inferiore al 10%.

Consiglio n.5: Imparate a far durare di più il pellet che acquistate

Per aumentare la resa, continuando ad avere un ambiente perfettamente riscaldato, non dovrete far altro che prestare attenzione ai parametri che impostate sul vostro dispositivo.

Il miglior sistema per impostarli è farvi supportare dal vostro tecnico di fiducia che, prendendo in considerazione diversi aspetti (quali la qualità del pellet, le caratteristiche dell’impianto e la grandezza degli ambienti), potrà impostare al meglio la stufa.

Se invece preferite sperimentare, potrete testare differenti combinazioni fino a trovare la soluzione ottimale per le vostre esigenze.

Consiglio n.6: Infine, se ancora non l’avete fatto, scegliete la stufa giusta!

Questo è l’ultimo consiglio, ma non è meno importante degli altri. Anzi, al contrario, sarebbe uno dei suggerimenti più preziosi, che potrete seguire quando acquisterete la vostra prima stufa a pellet o andrete a sostituire quella che già avete. Ma come potrete davvero scegliere quella giusta? Con il supporto degli esperti del settore!

Analizzando le specifiche esigenze, si potrà prediligere il modello ideale. Lo staff di Climanetonline.it ha già selezionato le più ottimali stufe presenti sul mercato: sul nostro store troverete i migliori prodotti Ungaro, Olimpia Splendid e Nordica in diverse varianti – una per ogni vostra esigenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *